Mercoledì, 13 Dicembre 2017 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Giornata nazionale dell'olio, Coldiretti in piazza a Bari: 'Scovato olio vergine spacciato per extravergine'

Sono stati allestiti gazebo animati dai produttori pugliesi ed è stato dato ampio spazio alla didattica con i bambini impegnati a fare l’olio con mortai e colini

Pubblicato in Enogastronomia il 01/12/2016 da Redazione
Scovato anche olio vergine spacciato per extravergine con un grado di acidità pari a 0,9, grazie al test del DNA su Piazza del Ferrarese che con poche gocce rivela se la bottiglia appena acquistata contiene olio nuovo o vecchio e, soprattutto, se è vero extravergine di oliva. La macchina della verità è entrata in funzione a Bari, in occasione della Giornata Nazionale dell’Olio Extravergine, organizzata da Coldiretti Puglia in collaborazione con UNAPROL.
“L’annata di scarica è stata ulteriormente compromessa dalle calamità – spiega il Presidente di Coldiretti Puglia, Gianni Cantele – che hanno più che dimezzato la raccolta delle olive e causato un - 50-60% di olio extravergine. Vanno spiegate ai consumatori le ragioni per cui quest’anno l’olio pugliese costa di più e vanno allertati circa il rischio di frodi e contraffazioni. Nel corso dell’ultimo decennio le importazioni complessive di oli di oliva in Puglia sono cresciute rapidamente, nonostante la Puglia sia la regione più olivicola d’Europa. Gli oli stranieri vengono importati principalmente da Spagna, Grecia e Tunisia, acquistati a prezzi più bassi rispetto al prodotto regionale e utilizzati dagli imbottigliatori per ‘costruire’ blend con oli regionali.  L’aumento costante del consumo di olio di oliva che nel mondo ha fatto un balzo del 50 per cento negli ultimi 20 anni apre grandi opportunità che il Made in Italy deve saper cogliere e per farlo deve puntare sull’identità, sulla legalità e sulla trasparenza per recuperare credibilità anche all’estero”.
Per questo Coldiretti Puglia ha organizzato per il secondo anno consecutivo la ‘Giornata Nazionale dell’Olio Extravergine’ a Bari, con la molitura in diretta delle olive attraverso un frantoio mobile che ha prodotto olio extravergine ‘alla spina’ immediatamente assaggiabile con il pane di Altamura DOP. Sono stati allestiti gazebo animati dai produttori pugliesi, dall’Istituto Pugliese per il Consumo, dagli organismi di controllo (NAS, Corpo Forestale dello Stato ICQRF…) ed è stato dato ampio spazio alla didattica con i bambini impegnati a fare l’olio con mortai e colini.


loading...