Martedì, 17 Ottobre 2017 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari, le donne di 'Non una di meno' in piazza per difendere il diritto all'aborto libero e sicuro

L'obiezione di coscienza ha raggiunto livelli non più accettabili con una percentuale del 70% di medici obiettori nella media nazionale, con punte che superano l'80% al Sud

Pubblicato in Donne il 28/09/2017 da Redazione
Nella giornata internazionale per il diritto all'aborto libero e sicuro, anche NON UNA DI MENO - Bari si è mobilitata per affermare il diritto delle donne all'autodeterminazione.  In Italia, seppur formalmente garantito dalla legge 194, il diritto all'aborto è nei fatti progressivamente negato. L'obiezione di coscienza ha raggiunto livelli non più accettabili con una percentuale del 70% di medici obiettori nella media nazionale, con punte che superano l'80% al Sud.

“Scendiamo in piazza anche per dire no ai bus dell'odio nella nostra città a seminare ignoranza, intolleranza e discriminazioni – hanno spiegato le organizzatrici -. All’origine di tanta violenza, da quella fisica a quella ostetrica a quella omo-bi-transfobica, c’è proprio la cultura bigotta e clericale che le “sentinelle dell’odio” rappresentano. E si comincia dalle scuole ad avvelenare il concetto di genere ingabbiandolo in stereotipi che facilmente portano al bullismo e all’emarginazione. Sentiamo urgente il bisogno di contrastare questa deriva subdola e pericolosa”. 





loading...