Martedì, 16 Ottobre 2018 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari calcio, il docufilm sulla meravigliosa stagione fallimentare trionfa all'Offside Film International Festival di Milano

La pellicola che racconta la cavalcata dei biancorossi dalla zona retrocessione ai playoff per la serie A ha ottenuto il premio "Miglior Lungometraggio"

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 30/05/2018 da Redazione

Dopo tre anni dal suo debutto nelle sale cinematografiche italiane, e mondiali, Una meravigliosa stagione fallimentare, il film sulla cavalcata del Bari calcio dalla zona retrocessione ai playoff per la serie A, ha vinto ieri il premio "Miglior Lungometraggio" all'Offside film international festival di Milano. 

Un successo inaspettato per le emozioni fissate una ad una sulla pellicola prodotta dalla Dinamo Film - Produzioni fuoriserie per la regia di Mario Bucci, dopo ben tre anni dalla sua prima cinematografica. Un successo che ha portato la storia di una piccola città protagonista di un grande sogno a Zurigo, Tokyo, New York, Annecy, Barcellona, Rio de Janeiro e in oltre 20 festival in giro per il mondo, e che arriva dopo aver già vinto il premio Best European Football Film 2015 al festival 11mm di Berlino, gli Italian Sport Awards 2015, il premio Miglior Lungometraggio allo Sport Film Festival di Palermo 2015 e il premio del pubblico Federazione Italiana Cinema d'Essai 2015 

.

"Un  successo che gratifica tutti noi, dal regista all'autore dei testi Fabio Fanelli che ha ritirato per noi il premio, da Michele Salomone a Onofrio Vittorio detto Jair, dall'autore delle musiche Antonello Papagni ai 50.000 che erano allo stadio quel giorno, passando per tutti quelli che ci hanno messo qualcosa di proprio, di unico e di irripetibile - commenta Ivan D'Ambrosio, fondatore della Dinamo Film -. Un premio che dimostra quanto longeve siano le storie di uomini che lottano e si impegnano, e che si ostinano a raggiungere un obiettivo proprio quando tutto sembra perduto.  

​ 

Nel calcio, come del resto in tutti gli altri sport, esistono vincitori e perdenti; ma nel cinema - per fortuna - il risultato non è l'unica cosa a contare, e può capitare di imbattersi in una squadra che non ha vinto niente sul campo, ma che continua a vincere ogni volta negli occhi di chi guarda questo piccolo film indipendente, che insegna a saper perdere e a dare valore all’impegno più che al risultato; al percorso più che alla meta; al desiderio più che alla realizzazione. In una sola parola, al priscio di giocarsela, sempre e comunque - prosegue D'Ambrosio -. Con questo premio tra le mani continuiamo a lavorare a nuovi progetti e a nuove storie, sperando che questo riconoscimento  sia di buon augurio alla città di Bari per i prossimi playoff che inizieranno con una squadra che nel film, come negli  ultimi anni della storia sportiva cittadina, ha per tutti un particolare significato: il Cittadella. 



loading...

Speciale Bifest2018 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet