Lunedì, 23 Aprile 2018 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

'Nel segno delle migrazioni' tutto pronto per il Festival delle Donne e dei Saperi di Genere edizione 2018

Incontri, seminari, dibattiti e proiezioni

Pubblicato in Cultura e Spettacoli Donne il 29/03/2018 da Redazione

La settima edizione del Festival delle Donne e dei Saperi di Genere si svolgerà dal 4 al 20 aprile NEL SEGNO DELLE MIGRAZIONI, con un programma fitto di seminari ed eventi e ricchissimo di ospiti che è stato presentato nella sede della Mediateca regionale dall’ideatrice e direttrice della rassegna Francesca R. Recchia Luciani. All’incontro ha preso parte la consigliera politica del Presidente della Regione Puglia per l'attuazione del Programma, Titti De Simone che ha sottolineato come “è un piacere ed è una necessità sostenere un programma così ricco, un festival unico nel mezzogiorno. Dobbiamo sforzarci come Ente Regionale di sostenere e dare a questo tipo di manifestazioni la possibilità di una progettualità a lungo termine”. Il direttore del Dipartimento turismo, economia della cultura e valorizzazione del territorio della Regione Puglia Aldo Patruno ha precisato: “Non è una partnership formale ma sostanziale questa, è fondamentale recuperare uno sguardo femminile su temi così urgenti e centrali nella nostra società, temi come l’integrazione e la migrazione in cui lo sguardo dominante è quello della paura e della diffidenza,”

“Sono due i grandi pregi di questo Festival: affrontare questioni scomode e farlo lontano da ogni tipo di retorica” sono state invece le affermazioni del direttore del DISUM Dipartimento di Studi Umanistici di UniBA Paolo Ponzio sostenute dalle parole della la coordinatrice del CISCuG Centro Interdipartimentale di Studi sulla Cultura di Genere di UniBA Rosa Gallelli: “credo che questo Festival rappresenti pienamente la visione multi-prospettica del nostro centro interdipartimentale: all’insegna dello sconfinamento di linguaggi, istituzioni; qui i confini diventano un’occasione di slancio e superamento”.

La direttrice del Festival ha sottolineato l’importanza della presenza di Co.Re.Com e Ordine dei Giornalisti come un’occasione di riflessione sul linguaggio e la comunicazione rispetto ai grandi temi dell’attualità, a riguardo sono intervenute Marigea Cirillo, componente del Comitato regionale per le comunicazioni (Co.Re.Com.) della Regione Puglia che ha sottolineato: “è un onore partecipare a questo progetto che ha una natura così innovativa e multidisciplinare” e la consigliera regionale dell’Ordine dei giornalisti della Puglia Rossella Matarrese che ha dichiarato come “iniziative di questa portata siano fondamentali perché mettono in relazione le istituzioni;” sottolineando come “il linguaggio è importantissimo e non dobbiamo dimenticare che parole come ‘migrazione’ e ‘ integrazione’ sono femminili …”; a chiudere la conferenza l’intervento di Clarissa Veronico per Punti Cospicui che “data la sofferenza del settore che afferisce allo spettacolo dal vivo” partecipa quest’anno sostenendo il progetto del Festival delle Donne e dei Saperi di Genere non con il progetto CORPI MIGRANTI “un’occasione di riflessione sui cammini delle donne che attraversano le nostre città”.

Durante la conferenza stampa è stato proiettato un breve intervento del presidente della fondazione Apulia Film Commission Maurizio Sciarra impossibilitato a raggiungere la conferenza orgoglioso della programmazione e degli ospiti che anche quest’anno arriveranno a Bari in occasione del Festival e una dichiarazione di Giandomenico Vaccari, vicepresidente e delegato alle attività del Centro Studi Ricerca e Formazione dell’Apulia Film Commission, che ha sottolineato quanto questa manifestazione “conferma la comune sensibilità e attenzione che accomuna Centro Studi e Festival intorno alle tematiche più rilevanti e più urgenti del mondo contemporaneo”.

L’edizione 2018 del Festival è organizzata dal DISUM Dipartimento di Studi Umanistici e dal CISCuG Centro Interdipartimentale di Studi sulla Cultura di Genere dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, con il sostegno diella Regione Puglia, Fondazione Apulia Film Commission e CORECOM Puglia, nonché con il patrocinio dell’Ordine dei giornalisti di Puglia e dell’associazione Punti Cospicui.

 

 



loading...

Speciale Bifest2018 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet