Domenica, 19 Novembre 2017 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Le reliquie di S. Nicola in Russia, partita la delegazione barese (VIDEO)

Intanto si torna a parlare di una probabile visita del Papa a Bari, data prevista per il 6 dicembre prossimo

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 20/05/2017 da Redazione

“Questo evento possa contribuire a sostenere la crescita spirituale dei credenti e a compiere un ulteriore importante passo nel cammino verso l’unità dei cristiani”. È l’auspicio espresso da monsignor Francesco Cacucci, arcivescovo di Bari-Bitonto e delegato pontificio della Basilica di San Nicola, in occasione del trasferimento temporaneo in Russia di un frammento delle reliquie di San Nicola.

“Si tratta di un evento eccezionale, perché nei 930 anni della permanenza delle insigni reliquie a Bari, esse non avevano mai lasciato la città”, ricorda Cacucci, sottolineando che “San Nicola è uno dei santi più venerati non solo nella Chiesa cattolica e nella Chiesa ortodossa, ma anche in tutto il mondo cristiano”.  Mons. Cacucci, alla guida di una delegazione della Chiesa cattolica, insieme a una delegazione del Patriarcato di Mosca, presieduta dal metropolita Hilarion di Volokolamsk, è partita da Bari per accompagnare il trasferimento delle reliquie di san Nicola a Mosca dove resteranno fino al 28 luglio prossimo. 

Intanto in queste ore torna a manifestarsi l’ipotesi di una visita di Papa Francesco a Bari il prossimo 6 dicembre. Ipotesi in cui sperano anche il sindaco di Bari Antonio Decaro e il governatore della Regione Puglia Michele Emiliano. Anche i due amministratori baresi fanno parte della delegazione che sarà accolto con feste e onori a Mosca. Con loro c'è anche il prof. Francesco Introna, direttore dell’Istituto di Medicina Legale dell’Università di Bari, che il 19 giugno scorso, con i dottori Onofrio Caputi Jambrenghi e Lagou Vardou Elpiniki, ha estratto un frammento delle reliquie dal sarcofago posto nella cripta di Bari Vecchia. In questa sua testimonianza video esclusiva ci racconta di questo straordinario intervento (GUARDA IL VIDEO)




loading...