Sabato, 23 Settembre 2017 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Molfetta, The Irrerpressibles e Julie's Haircut protagonisti del Giovedì Friendly all'Eremo Club

Una serata 'senza rete di protezione' tra Art pop, psichedelia e sperimentazione musicale

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 17/07/2017 da Redazione

Un Giovedì Friendly “senza rete di protezione”. Art pop, psichedelia e sperimentazione musicale saranno al centro della scena per il doppio live del 20 luglio all’Eremo Club di Molfetta, un appuntamento insostituibile per gli amanti della musica di qualità .  Ospiti della serata saranno The Irrerpressibles, collettivo baroque-pop londinese tra le realtà più creative e originali della musica mondiale, in Italia per presentare dal vivo “Nude: Landscapes” e i Julie's Haircut, band emiliana dal sound eccentrico, “un corpo estraneo” nella musica italiana, attento alla ricerca e alla sperimentazione giunto al settimo capitolo della propria maturazione artistica, “Invocation And Ritual Dance Of My Demon Twin”, prima uscita per la label britannica Rocket Recordings.

Barocchi, innovativi, stravaganti, The Irrepressibles, guidati dal carisma di Jamie McDermott  tra art-pop e “performance orchestra” sono attivi dal 2002 con una formula spettacolare in cui le canzoni – un ardente impasto emotivo di rabbia, amore, melanconia e vitalità – sono il punto di partenza per una creazione più articolata dove gli strumenti tradizionali del pop – chitarre, percussioni e tastiere – sono sopraffatti da quelli classici come archi, contrabbasso, violino, fiati e clarinetto inglese. A tutto questo si aggiunge un corredo di scenografie, luci, costumi, make up e movimenti coreografici studiati con fantasia ed accuratezza. Risultato: un teatro-canzone immaginifico e magniloquente, supportato dalla voce sensuale, disperata ed onirica di McDermott. Con influenze sonore che spaziano da Phil Spector, ai maestri del Doo-wop The Flamingos, Godspeed You Black Emperor, Neil Young, elettronica Giapponese e Abba, The Irrepressibles sono una band in continua evoluzione, che si abbevera all’art rock che dagli anni ’60 in poi ha attraversato come un fiume carsico la scena musicale, da Andy Wahrol e i Velvet Underground, via David Bowie e Kate Bush, passando per i travestimenti di Peter Gabriel, giù giù fino ad Antony and the Johnson.

 

Quella di giovedì 20 all’Eremo Club è una delle due date italiane scelte per presentare dal vivo “Nude:Landscapes”, il primo capitolo della trilogia tratta da “Nude”, l’ultimo acclamato album di studio pubblicato nel 2013 a cui ha fatto seguito la pubblicazione di tre EP dal titolo “Nude: Landscapes”, “Nude: Viscera” e “Nude: Forbidden”. In “Nude: Landscapes” il minimalismo si fonde con atmosfere orchestrali.

 



loading...