Sabato, 18 Novembre 2017 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Festival delle Donne e dei saperi di genere, domani a Bari e Matera la proiezione del documentario 'Femminismo!'

La sesta edizione del festival prosegue "nel segno delle rivoluzioni”

Pubblicato in Cultura e Spettacoli Donne il 17/03/2017 da Redazione
Francesca R. Rechia Luciani, direttora e ideatrice del Festival

È partita, questa sesta edizione del Festival delle Donne e dei Saperi di Genere “nel segno delle rivoluzioni”, dopo l’incontro di ieri all’ExPalaPoste dal titolo “Femminismo come rivoluzione filosofica”, prosegue il ricchissimo programma della sesta edizione del Festival delle Donne e dei Saperi di Genere con eventi che attraversano l’intera città di Bari: l’Ex PalaPoste (Centro Polifunzionale UniBA), l’Aula Magna del Palazzo Ateneo, il Cineporto di Bari, la Casa delle Donne del Mediterraneo, la Mediateca Regionale Pugliese e ancora l’Auditorium Vallisa, il Tatì RistoArt, la Libreria Zaum.

Domani il festival si sposta a Matera con un appuntamento speciale: la proiezione di Femminismo! documentario del 2016 di Paola Columba, in programma alle ore 19:00, presso il Cinema “Il Piccolo” di Matera e replicato in anteprima regionale per la Puglia giovedì 23 marzo alle ore 20:00 presso il Cineporto di Bari; la proiezione si inserisce all’interno della rassegna di film e documentari “Documenti del Femminismo: La nascita del documentario femminista italiano e il videoattivismo delle donne” sostenuta da Apulia Film Commission.

(Mezz’ora prima dell’inizio della proiezione, come per tutti gli eventi previsti al Cineporto, sarà disponibile un autobus in partenza dall’ingresso dell’Ateneo in piazza Umberto).

Un documentario che è filtrato da uno sguardo militante sul ruolo della donna. Dalle battaglie femministe degli anni ’70 alle ragazze della YouTube generation che spesso si dichiarano “non femministe” ed equiparano il femminismo al maschilismo. Il corpo come strumento per conquistare popolarità, il sesso separato dall’identità, vecchi e nuovi stereotipi dalla pubblicità alla TV, ai videogames. Mutilazioni sociali, violenza di genere, Pussy Riot e Femen. Le sfide del futuro... Testimoni tante donne: attiviste, politiche, scrittrici, attrici che il femminismo lo hanno vissuto: Emma Bonino, Dacia Maraini, Lidia Ravera, Piera Degli Esposti, Lucia Poli, Lea Melandri, Luisa Muraro, Marida Lombardo Pijola, Francesca Koch, Maria Rosa Cutrufelli, Bianca Pomeranzi, Alessandra Bocchetti, Marisa Rodano, Lorella Zanardo e tante altre.

La proiezione barese, alla presenza della regista, sarà introdotta dalla Consigliera Titti Caterina de Simone, dalla docente Maria Solimini e dalla giornalista Annamaria Ferretti.

La scrittrice e sceneggiatrice, Caterina Serra, ospite del Festival, sarà in questi giorni presente alla presentazione del documentario di Paola Columba nella proiezione materana e la protagonista del secondo seminario in programma mercoledì 22 marzo alle ore 9.30 nella Sala A dell’ Ex PalaPoste: “Di che genere è la scrittura?” Dialogheranno con la scrittrice le docenti dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”: Maria Grazia Porcelli, Ines Ravasini e Ida Porfido.

Nel pomeriggio dello stesso giorno alle ore 18.30 Caterina Serra incontrerà il pubblico insieme alla curatrice teatrale Clarissa Veronico nella sede della Libreria Zaum per un approfondimento sul suo testo “Padreterno”, edito da Einaudi: un libro senza trama, eppure quello che rivela toglie il respiro e tiene legati stretti fino alla fine. Una scrittura potente, piena di misteri, per raccontare cosa attraversa il corpo e l'anima di un uomo. Quando le parole della violenza sono le stesse dell'amore, e nella sua testa si confondono. Padreterno è il pensiero di un uomo che si sente un dio.

(Per partecipare all’incontro pomeridiano presso la Libreria Zaum è consigliata la prenotazione chiamando al numero +39 339 620 1862 o scrivendo a info@festivaldonnesaperidigenere.it).

 



loading...