Giovedì, 17 Ottobre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bgeek presenta 'Le istanze del desiderio', la mostra di Milo Manara

Il fumettista italiano sarà l'ospite d'onore del festival dedicato al mondo dei fumetti e dei videogiochi, in programma a Bari il 27 e 28 giugno

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 16/06/2015 da Redazione
Un percorso di meravigliose figure femminili tra illustrazioni, tele e tavole originali, dalla nuova serie dello Zodiaco fino alle stupefacenti copertine in grande formato della collana creata per RCS, passando per la saga di Giuseppe Bergman, le storie di Miele e di Claudia, le tante collaborazioni con grandi firme del mondo artistico italiano, da Fellini a Piovani, da Cerami a Celentano.

Si tratta della mostra «Le stanze del desiderio», personale di Milo Manara inserita nel fitto programma di BGeek - festival alla quarta edizione dedicato al mondo geek, ai fumetti e ai videogiochi, in programma al Palaflorio di Bari il 27 e 28 giugno 2015 - e presentata questa mattina in conferenza stampa.

La mostra è un viaggio alla scoperta dell'intera produzione artistica del più importante autore di fumetti in Italia per un totale di oltre 60 tavole in mostra a Bari in Sala Murat dal 16 giugno al 4 luglio 2015 (aperta tutti i giorni, 11-13 e 18-22, biglietto 4€).

Milo Manara, che sarà l’ospite d’onore di BGeek il 27 giugno, non ha voluto mancare neanche oggi e ha inviato un messaggio per salutare i presenti e ringraziare gli organizzatori: «Sono molto onorato che la città di Bari accolga le mie opere nella bella Sala Murat, e ringrazio i ragazzi del BGeek, per avermi invitato al loro festival. Sono impaziente di incontrare i miei lettori pugliesi e presentare così il mio Caravaggio anche in Puglia, regione dove quasi ogni estate sono venuto per approfittare dello splendido mare».
«A Bari torna dopo 20 anni una mostra personale del maestro Manara. Questo è un regalo che abbiamo voluto farci per il quarto compleanno di BGeek, ma soprattutto che abbiamo voluto fare alla città - spiega Francesco Monterisi, presidente di BGeek -. Umberto Eco nella prefazione de Il mare salato ha definito il fumetto come arte disegnata. Ed è così: il fumetto è un genere che condensa tutte le arti in una potenza devastante e permette di dare sfogo alla fantasia quando si è piccoli, e di crescere culturalmente da adulti. Anche per questo BGeek vuole mettere al centro della sua offerta culturale il fumetto».

La mostra «Le stanze del desiderio» è stata patrocinata gratuitamente dall’Assessorato alle Culture del Comune di Bari, «perché - ha spiegato Silvio Maselli, Assessore alle Culture - quando ho incontrato questo gruppo di visionari, appassionati, competenti e meravigliosi ex-giovani, che hanno costruito negli anni una realtà importante, non ho potuto che appasionarmi anche io. Lo scorso anno - prosegue - ho visitato la terza edizione del BGeek che si è svolta al Palacarrassi: ho capito che si trattava di un'iniziativa che dovevamo sostenere e far crescere. Questa mostra è un inno all'armonia e alla bellezza dell'arte. E diffida dal potere costituito. Il BGeek, anche per essere riuscito a portare a Bari questa personale di Manara, si conferma ormai un appuntamento irrinunciabile e attrattivo per chi arriva da fuori Bari. Questo rientra nella capacità di realizzare un percorso che renda Bari una città turisticamente credibile. Il mondo degli appassionati di fumetto, cosplayer, videogiohi e giochi di ruolo producenovità. BGeek è la giusta sintesi fra tradizione e innovazione che, insieme, fanno divertire ed esperire il tempo nuovo ai nostri amici disegnando i fumetti del futuro».

All’incontro con la stampa non ha voluto mancare la «padrona di casa» Micaela Paparella, presidente del I Municipio. «Per il nostro Municipio questo è un periodo di grande fermento culturale con tantissime inziative sparse su tutti i quartieri che lo compongono. Milo Manara è il maestro del fumetto d'autore italiano e per me è un onore ospitare la sua mostra nel nostro Municipio. Così come sono felice che gli organizzatori di BGeek abbiano scelto di spostarsi al Palaflorio per la quarta edizione del loro festival dedicato al panorama ludico creativo moderno. Un’occasione unica per tutta la città e le famiglie a cui rivolgo l’invito a partecipare non solo alla mostra, ma alla due giorni in programma il 27 e 28 giugno».

«Le stanze del desiderio», però, non è solo un percorso nella storia del fumetto. È un viaggio«nell’anatomia del fumetto, perché Milo Manara è anatomia del fumetto - ha spiegato Anna Rosa Pucciarelli, docente di anatomia, illustrazione scientifica e morfologia all’Accademia delle Belle Arti di Bari -. Organizza un set cinematografico sulla tavola e con una frase lo rende un romanzo vero e proprio. Lui è riuscito a raccontare la bellezza e la sensualità del corpo femminile come nessuno».

La mostra personale di Manara e la quarta edizione di BGeek sono stati sostenuti dalla Profumeria Pepe e Elizabeth Arden, main sponsor di BGeek 2015: «Abbiamo creduto da subito nelle potenzialità di questo evento, tanto da sostenere sia la mostra, sia la due giorni di BGeek - ha detto Michelangelo Liuni, amministratore della Profumeria Pepe -. Eventi come questo portano a Bari ospiti di libello internazionale e sono linfa vitale per l'intero tessuto economico della città. Per questo crediamo sia imprescindibile il legame tra cultura e commercio, soprattutto in una città come Bari che si fonda su un forte tessuto commerciale. La nostra è una città viva e dinamica, e mi auguro che
Imprenditori e commercianti sappiano recuperare una mentalità lungimirante che ha fatto costruire il secolo scorso il teatro Petruzzelli e che ha assunto valore di crescita per la città di Bari».