Domenica, 20 Settembre 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Coachellamare Festival: l'evento-bufala creato da due musicisti su Facebook può diventare realtà

L'evento era nato come uno scherzo dettato da una assonanza tra i due luoghi che distano diecimila chilometri. Ora però è virale

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 14/01/2016 da Redazione

Coachella Valley Music and Art Festival o Coachellamare Festival? Gli amanti della musica pop e rock potrebbero trovarsi di fronte ad un’ardua scelta. Sì, perché l’evento parodia creato su Facebook da due ragazzi pugliesi, che ha come location un paesino di cinquemila abitanti alle porte di Bari, potrebbe diventare realtà. Tutto è nato pochi giorni dopo la diffusione del programma del Coachella Valley Music and Art Festival. Così Antonio Conte e Tommi Bovino, due musicisti di Locorotondo e Giovinazzo, hanno pensato al “Coachellamare”: tre giorni per radunare simbolicamente il panorama della musica pop e rock pugliese. Il “cartellone” composto ha infiammato gli utenti pugliesi, spinti dai nomi di Al Bano Carrisi e Romina Power, Checco Zalone e il duo Toti&Tata.

“Cellamare  - dichiara Antonio Conte a ilfattoquotidiano.it - è stata usata come paradosso, perché è il più piccolo comune barese e il Coachella uno dei più grandi festival al mondo”.

Dopo poco tempo l’evento è diventato virale: il comico Antonio Stornaiolo ha dato la sua disponibilità a partecipare, mentre il governatore della Puglia Michele Emiliano ha sostenuto l’iniziativa con un tweet: “Sostengo #Coachellamare”.

Ma il raduno può diventare davvero realtà? I presupposti di certo non mancano: alcune aziende del settore musicale hanno avanzato la loro disponibilità, a breve dovrebbe partire una campagna di crowdfunding  e  i due ideatori hanno avviato i contatti con il comune di Cellamare.

“#Coachellamaresidevefare” è il nuovo motto degli utenti pugliesi. Come dargli torto.