Mercoledì, 13 Dicembre 2017 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

'Racconti dal territorio' del Teatro Pubblico Pugliese a 'Lectorinfabula'

Appuntamento domenica a Conversano

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 12/09/2014 da Redazione
Il Festival “Lector in fabula, parole in festival”, a Conversano, ospita domenica 14 settembre, ore 18.00, in Piazza Castello, un incontro a cura del Teatro Pubblico Pugliese: “Racconti dal territorio” nella sezione “La Puglia innova la cultura”. Partecipano Carlo D’Amicis, redattore e conduttore di Fahrenheit-Radio3, Francesco Niccolini, drammaturgo e sceneggiatore, Michele Santeramo, drammaturgo (Premio Riccione teatro 2011 e ANCT 2013), Michele Bia, regista e autore, Tonio De Nitto, regista; insieme al vicepresidente della Regione Puglia e Assessore alla qualità del territorio, Angela Barbanente, al vicepresidente del Tpp, Paolo Ponzio, al sindaco di Conversano Giuseppe Lovascio. Modera Marina Lalovic. Un momento di riflessione su un progetto nell’ambito del SAC “Mari tra le mura”, finanziato dalla Regione Puglia a valere sui Fondi Europei di Sviluppo Regionale, e realizzato dai Comuni di Conversano, Mola di Bari, Polignano a Mare e Rutigliano. Scrittori/drammaturghi lavorano a 100 “racconti dal territorio” ispirati a quattro città e attraverso un laboratorio di recitazione diretto da protagonisti del teatro pugliese - Vito Signorile, Michele Sinisi, Robert McNeer, Enzo Toma, Tonio De Nitto, Franco Ferrante - aspiranti guide turistiche diverranno “Guide Turistiche Narranti” , in una narrazione che vede già da ora lo studio ai costumi di Luigi Spezzacatene e le scenografie di Michelangelo Campanale.
Secondo il progetto “investire energie e risorse sui territori, intervenendo sulle città da un punto di vista culturale, significa agire direttamente sul miglioramento della qualità della vita dei singoli cittadini. Nel binomio Economia e Cultura, infatti, le industrie culturali e creative sono protagoniste di processi di rivitalizzazione delle economie locali, favorendo la nascita di nuove attività economiche, creando figure professionali nuove e sostenibili. Per estensione, l’arte e, nel dettaglio, lo spettacolo dal vivo, possono essere una leva di sviluppo”.

loading...