Mercoledì, 18 Luglio 2018 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Luce Music Festival arriva a Molfetta: Ermal Meta e Bianca Guaccero tra gli ospiti

Un appuntamento a ingresso libero in programma giovedì 19 luglio nella sede del Museo Diocesano

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 12/07/2018 da Redazione

Proseguono gli appuntamenti del Luce Music Festival. Approdi Musicali il festival itinerante che porta la musica dal vivo e performance teatrali nelle città portuali della Puglia; il prossimo approdo è in programma giovedì 19 luglio a Molfetta  con il concerto in prima regionale, alle ore 21, di Ermal Meta presso la Banchina San Domenico e con Eroine greche: lettere d’amore spedite dal mare recital con Bianca Guaccero e Cosimo Damiano Damato, un appuntamento a ingresso libero in programma nella sede del Museo Diocesano di Molfetta alle ore 20 anticipato dalle attività, sempre ad ingresso gratuito, che a partire dalle 18.30 animano l’approdo dei ragazzi.

La giornata del 19 luglio organizzata dal Luce Music Festival, ricchissima di attività, parte con l’allestimento pomeridiano dell’approdo dei ragazzi presso la suggestiva sede del Museo Diocesano di Molfetta: un’occasione di coinvolgimento di tutta la cittadinanza con un’area relax, servizio nursery e diverse attività, tutte ad ingresso libero, che anticiperanno il concerto serale di Ermal Meta. Alle ore 18.30 la scrittrice Chiara Cannito, nell’Aula Magna del Museo, presenterà il suo libro Akad. Corro: Siria. La guerra civile. Un ragazzo che corre. Sono questi i protagonisti del racconto che si snoda fra le vie di Aleppo, ai giorni nostri; a seguire la scrittrice coordinerà un laboratorio per bambini dal titolo L’arte in Siria e i più piccoli potranno assistere alle 19, nel cortile del Museo Diocesano, allo spettacolo teatrale per ragazzi a cura della compagnia Fatti d'Arte tratto dall’omonimo testo La Sirenetta e i rifiuti in fondo al mar, sempre dell’autrice Chiara Cannito, edito da Quorum, una rilettura in chiave ecologista della celebre fiaba di Andersen. Dopo questa full immersion nel linguaggio dei giovanissimi sarà il momento di un appuntamento imperdibile: “Eroine greche: lettere d’amore spedite dal mare" (liberamente ispirato da "Heroides" di Ovidio), in cui Bianca Guaccero e Cosimo Damiano Damato ci condurrano in un viaggio poetico struggente nella mitologia greca attraverso l’epistolario tra le “eroine” ed i loro uomini.

Il recital, in programma alle ore 20 nell’Aula Magna del Museo Diocesano, è liberamente ispirato all’opera di Ovidio (scritta tra il 20 a.C. e il 2 a.C.), qui rivivono, prendendo corpo e voce, gli eroi leggendari della Grecia classica, Penelope ed Ulisse, Paride ed Elena, Ero e Leandro, Saffo e Faone. A scandire le lettere alcune suite musicali dei cantautori italiani ispirate alla mitologia, fra cui “Il cielo capovolto, ultimo canto di Saffo” di Roberto Vecchioni e “Le sirene” di Vinicio Capossela cantate in una veste minimale da Bianca Guaccero, che si rivela sofisticata interprete. Le liriche di canzoni come “Odysseus” di Francesco Guccini ed “Itaca” e “Ulisse coperto di sale” di Lucio Dalla vengono lette da Damato che ne riconsegna il prezioso valore drammaturgico della loro poetica narrativa, spogliate dalla musica e affidandosi alla forza delle parole. Un connubio per far danzare insieme letteratura e musica, tenute insieme da una sottile aura poetica. Ovidio ci ha lasciato le lettere indirizzate dalle eroine greche ai loro uomini partiti per i diversi mari della vita ed in questo adattamento si dona voce anche alle risposte degli eroi, trasformando le lettere in un dialogo appassionato d’amore. 



loading...

Speciale Bifest2018 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet