Domenica, 20 Ottobre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

#Bifest2014, 354 artisti in otto giorni per 338 eventi (VIDEO)

Oltre 70.000 spettatori hanno applaudito il Festival

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 12/04/2014 da Isabella Maselli
"Questo festival sta conoscendo una stagione di crescita. Basta affacciarsi nelle sale per vedere il tipo di partecipazione che c'è". Ettore Scola, presidente del Bif&st, fa un bilancio degli otto giorni di festival nella conferenza stampa di chiusura nel Teatro Petruzzelli di Bari. "C'è un progressivo appannamento di tutti i festival mentre questo giovane festival di Bari ogni anno sta andando meglio come film, come partecipazione di artisti, come aumento di pubblico e questa - ha detto Scola - è l'unica garanzia che il prossimo anno ci sarà. Sicuramente avrà un futuro che è merito della partecipazione del pubblico barese e dell'accento - ha concluso rivolgendosi alla platea del Petruzzelli - che vi prego di non perdere mai".
Alla presidente dell'Apulia Film Commission, Antonella Gaeta, sono toccati i ringraziamenti a quanti hanno reso possibile questo festival. Nelle parole del direttore artistico del Bif&st, Felice Laudadio, un bilancio fatto di numeri e nomi. "In 70.500 hanno partecipato in questa edizione agli eventi in programma nelle sale dei cinema Galleria e Abc e non potevano essere di più - ha commentato Laudadio ricordando il tutto esaurito di alcuni appuntamenti - vista la capienza delle sale. La prossima volta - ha detto ironicamente - useremo lo stadio''. Laudadio ha poi elencato i vincitori dei premi dell'ItaliaFilmFest, annunciando i cinque riconoscimenti (per la regia, la sceneggiatura, il miglior attore protagonista, la miglior attrice non protagonista e il miglior montatore) a "Il capitale umano" di Paolo Virzì.
Grande soddisfazione è stata espressa anche dall\'assessore al Mediterraneo e Turismo della Regione Puglia, Silvia Godelli, che ha parlato di un "festival-maratona".
Ai 338 eventi organizzati nelle otto giornate del Bif&st, costato - come spiegato dal direttore dell\'Apulia Film Commission Silvio Maselli - 1,3 milioni di euro, sono intervenuti ben 354 cineasti tra attori, produttori, registi e sceneggiatori.