Domenica, 19 Novembre 2017 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Martina Franca, la 43esima edizione del Festival della Valle d'Itria dedicata a Rodolfo Celletti

Ventidue giorni di spettacoli tra Palazzo Ducale, Chiostro di San Domenico e due Masserie

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 11/07/2017 da Redazione

Ventidue giorni di Festival con 35 appuntamenti in tre luoghi simbolo del territorio, Palazzo Ducale, Chiostro di San Domenico e due Masserie che accoglieranno l’opera di Niccolò Piccinni Le donne vendicate. Si presenta così la 43esima edizione del Festival della Valle d’Itria, in programma dal 14 luglio al 4 agosto a Martina Franca.
Quest’anno il Festival sarà dedicato alla memoria di Rodolfo Celletti, storico direttore artistico della manifestazione, nel centenario della sua nascita.

“Il Festival della Valle d’Itria si conferma un’attrazione importantissima che coinvolge città meravigliose e che attrae un pubblico colto e appassionatissimo. Non è soltanto una realtà importante per il territorio ma è anche strumento di attrazione per i giovani che si vogliono  avvicinare alla musica colta. Anche quest’anno il Festival ha evitato il rischio di essere solo per i palati raffinati, per una nicchia di persone colte. Il festival si apre ai giovani e alla loro formazione culturale. Ed è proprio su questo tema, sulla formazione dei giovani, che stiamo lavorando come assessorato perché riteniamo fondamentale il loro contributo culturale”.

“Noi stiamo lavorando su una nuova opportunità - ha concluso la Capone – quella cioè di considerare la storia della Puglia una fitta trama di relazioni, che sono geografiche, politiche, economiche, sociali, turistiche, con le altre regioni d’Italia ma anche con il resto del mondo. Stiamo lavorando ad un grande progetto che va oltre luglio e oltre agosto. Dobbiamo dare un’offerta che, in una competizione globale, possa essere particolarmente elevata nella qualità. E per questo, anche a nome del presidente Emiliano, ringrazio la Fondazione del Festival della Valle d’Itria”. 



loading...