Martedì, 17 Ottobre 2017 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

'Il giardino delle favole', ecco la stagione teatrale 2017/18 del Teatro Casa di Pulcinella

Il ricco cartellone di eventi prende il via domenica 15 ottobre con la nuova produzione del Granteatrino, "Favole

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 09/10/2017 da Redazione

“Il giardino delle favole" è il titolo della stagione teatrale 2017/18 del Teatro Casa di Pulcinella, illustrata questa mattina nel corso di una conferenza stampa a Palazzo di Città dal direttore artistico Paolo Comentale.
Ogni domenica da ottobre ad aprile il teatro ha programmato un cartellone di proposte spettacolari ricco e variegato che vede esibirsi sul palcoscenico della Casa di Pulcinella, oltre al Granteatrino, compagnie di interesse e rilievo nazionale. In totale quasi 40 spettacoli rivolti al pubblico delle famiglie che affollano il teatro con tecniche e temi diversi: le favole, i classici, il racconto inedito come traccia per parlare anche di accoglienza, intercultura, relazioni, crescita.  In programma anche la rassegna Teatrale per le scuole e il festival di Teatro Ragazzi.

"Quest'anno - ha detto Paolo Comentale - abbiamo predisposto un cartellone molto impegnativo e complesso perché pieno di proposte interessanti. Ad esempio, l'evento di domenica prossima, "Favole", nel quale saranno rielaborate in modo originale le favole più conosciute di Esopo, legate al mondo dell'infanzia ma anche a quello della conoscenza. Noi pensiamo che le favole rappresentino il modo migliore per conoscere il mondo e per avvicinare i bambini al teatro. Si tratta di una comunità che racconta alcune storie, e così facendo elabora la propria identità e la propria storia. Nel preparare questo cartellone, ci siamo sentiti investiti di una grande responsabilità: il pubblico dei piccoli è il più delicato. Se un bambino di tre anni si appassiona allo spettacolo al quale sta assistendo, certamente da adulto diventerà un assiduo frequentatore di teatri. Ma se invece non gradisce la rappresentazione, o addirittura ne esce turbato per qualche motivo, sicuramente non si recherà più a teatro per tutta la vita. In questo lavoro abbiamo messo passione, tenacia e un pizzico di follia, partendo dal principio di costruire, mattone su mattone, con umiltà e intelligenza, senza demolire quanto costruito in passato".

"Questo pregevole cartellone - ha proseguito Silvio Maselli - dimostra come a Bari, e in tutta la Puglia, ad iniziare dalle istituzioni, si è riusciti ad interpretare al meglio il concetto che la collaborazione 'in rete' tra gli operatori privati e il settore pubblico sia indispensabile per valorizzare i talenti del territorio. L'amministrazione auspica che l'alleanza con il Granteatrino possa proseguire nel tempo, con la realizzazione di una produzione culturale sempre più elevata, che coniughi sempre più e meglio l'esigenza formativa dei più giovani con la qualità del prodotto artistico".

Aldo Patruno, portando il saluto dell'assessora regionale Loredana Capone, ha infine confermato la valenza della iniziativa teatrale che riassume l'asse strategico del partenariato tra pubblico e privato. "Tutto ciò - ha detto - risulta in linea con l'idea di fare cultura che sostiene l'azione e le attività delle isitituzioni ma soprattutto traduce nei fatti l'idea di comunità di Paolo Comentale, sulla quale si basa anche il nuovo cartellone del teatro casa di Pulcinella".

Il ricco cartellone di eventi del Teatro Casa di Pulcinella prende il via domenica 15 ottobre con la nuova produzione del Granteatrino, "Favole". Per la prima volta lo spettacolo è inserito nella stagione comunale dei Teatri di Bari nell'ambito dei progetti Speciali domenicali per famiglie. Gli atri tre appuntamenti del Granteatrino sono previsti il 17 dicembre con "La strega Teodora e il Draghetto", il 6 gennaio con "L'opera di Pulcinella" e l'11 febbraio con "Favole". 



loading...