Lunedì, 17 Dicembre 2018 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Gallipoli, due appuntamenti serali al Castello aspettando la notte di San Lorenzo

Il castello ospita anche #Selfati, la prima mostra italiana dedicata interamente al selfie

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 08/08/2018 da Redazione

Giovedì 9 e venerdì 10 agosto il castello di Gallipoli ospita l’evento ‘Aspettando San Lorenzo’. I visitatori (ingresso 7 euro) avranno la possibilità di scrutare il cielo e le stelle con l'ausilio di un telescopio grazie a due serate dedicate all'astronomia e impreziosite dalla musica a cura del violinista e mandolinista Tiziano Corrado.
Quest'anno si potranno osservare le Perseidi, dato che sarà Luna Nuova l'11 agosto, poco prima della maggior frequenza. Agosto è un mese ricco anche di altri sciami, per lo più concentrati lungo l'eclittica, tra le costellazioni dell'Aquila e dell'Aquario. Queste correnti non mostrano gran quantità di stelle cadenti, né massimi particolarmente accentuati, essendo formate da corpuscoli assai minuti che impattano con la nostra atmosfera con bassa velocità e che si sono dispersi ormai quasi completamente sotto l'influsso delle perturbazioni dei pianeti.

Il Castello di Gallipoli ospita anche #Selfati, la prima mostra italiana dedicata interamente al selfie, che accoglie la Venere degli Stracci, l'opera più celebre di Michelangelo Pistoletto, simbolo dell'Arte Povera e icona della cultura di consumo contemporanea. #Selfati vuole raccontare il fenomeno selfie non solo come gesto quotidiano ma soprattutto come elemento in grado di raccontare se stessi, una nuova modalità espressiva della "cultura popolare". Che sia sintomo di personalità narcisistica o puro e semplice divertimento, è innegabile che esso sia ormai diffuso in tutto il mondo come gesto quotidiano, diretto, alla portata di tutti. Chiunque (o quasi) possieda uno smartphone ha, almeno una volta, ceduto alla tentazione di auto-scattarsi una foto. L'allestimento proporrà la Selfie Timeline (con la storia dell'autoritratto dallo sciamano della Grotta dei Cervi sino a Marina Abramovic passando per Raffaello, Leonardo, Caravaggio, Van Gogh, Warhol), sorprendenti opere site specific come la mirror tower (un labirinto di specchi), la stravagante optical room curata e interpretata da Francesco Ferreri aka Chekos'art, muralista e street artist, le luminarie di "Salento style", fino all'exibit dove ogni visitatore diventerà autore di un'opera collettiva partecipandovi e vivendola. Non mancheranno le "sedute d'autore" Nemo di Fabio Novembre per Driade. La mostra culmina nell'imponente sala ennagonale in cui saranno esposti per la prima volta i "SelfieAdArte" della giornalista e art influencer Clelia Patella, una rilettura pop delle differenti percezioni che ognuno di noi avverte di fronte ad un'opera d'arte, interagendo e permettendo un "user friendly" della stessa. E al centro della sala la Venere degli Stracci. 



loading...

Speciale Bifest2018 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet