Martedì, 22 Maggio 2018 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

'La flânerie. Del camminare come metodo', presentato l'ultimo libro di Letizia Carrera

Il lavoro della scrittrice si concentra sulla figura del flâneur, che attraversa la città con passo lento e con occhi nuovi

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 07/05/2018 da Redazione
Foto di Luciano Anelli

È stato presentato alla Libreria Laterza di Bari l’ultimo lavoro editoriale di Letizia Carrera “La flânerie – Del camminare come metodo”. Sono intervenuti Giandomenico Amendola, docente di Sociologia Urbana dell’Università di Firenze e l’edtiroe Gino Dato. La giornalista Annamaria Ferreti ha moderato l’incontro.

 

“La flânerie. Del camminare come metodo”

Nella prima metà dell'Ottocento nasce la figura del flâneur, che attraversa la città con passo lento e, soprattutto, con occhi nuovi. Egli è un osservatore attento del grande mutamento che la modernizzazione ha determinato. Le grandi città europee, da Parigi a Londra e Berlino, diventate metropoli assolutamente nuove per forme fisiche e vita quotidiana, richiedono metodi anch'essi nuovi per capirle e rappresentarle.

La flânerie, il camminare curioso e riflessivo, nasce e si evolve con questo compito. Dai tratti quasi impressionistici dei poemetti in prosa di Charles Baudelaire si trasformerà, con Georg Simmel, Siegfried Kracauer, e poi soprattutto con Walter Benjamin, Guy Debord, Michel De Certeau e Henry Lefebvre, in un metodo sistematico di osservazione e di analisi della città e, attraverso questa, della modernità stessa che nelle nuove metropoli prende forma.Il volume, offrendo esempi di ricerca empirica condotta con la flânerie, illustra la ricchezza e i risultati di questo metodo e, soprattutto, mostra come esso possa divenire lo strumento di ogni cittadino per reclamare con forza il proprio diritto alla città.



loading...

Speciale Bifest2018 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet