Mercoledì, 13 Dicembre 2017 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Un concorso teatrale per le scuole in Puglia, si chiama T.A.S.T.E. Festival

Da ieri 10 gruppi scolastici della regione a confronto

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 07/05/2014 da Redazione
Arrivano da tutta la Puglia i 10 gruppi scolastici che da ieri per chi legge stanno partecipando al T.A.S.T.E. Festival, un concorso teatrale destinato alle scuole superiori della regione e che si è inaugurato il 5 maggio al Teatro Traetta di Bitonto.
Il T.A.S.T.E. Festival, vincitore del bando Principi Attivi 2012, è promosso dall’associazione culturale Xanthia in partnership con i Teatro Pubblico Pugliese e ha come obiettivo quello di sensibilizzare all’amore per il Teatro, per l’Arte, per la Scuola e per il Turismo gli studenti della scuola superiore.
Le scuole partecipanti hanno presentato a una giuria di esperti un progetto teatrale, realizzato nella propria scuola di appartenenza con l’aiuto di un regista esperto, e il Teatro Traetta valorizzerà il lavoro dei tre gruppi migliori con un premio in denaro di 1.500, 1.000 e 500 euro. Ciascun gruppo scolastico pugliese, nei giorni del festival, sarà invitato anche a seguire un itinerario turistico con una guida. «Tutto nasce da esperienze personali pregresse – ha spiegato Piero Cannito, presidente dell’associazione Xanthia -. Avevo già assistito a diversi spettacoli, organizzati dalle scuole superiori, al Teatro Traetta e ho pensato di replicare l'esperienza. Ampliandola, dando vita a un evento culturale che coinvolgesse gli alunni delle scuole medie superiori e potesse, nel contempo, promuovere il nostro territorio. Un festival in grado di creare un nesso forte tra i giovani e le infrastrutture, utilizzando come strumento principale il teatro».
Dopo le esibizioni di ieri, oggi sarà il turno del Liceo Statale «F. Capece» di Maglie (Le) che alle 11.30 presenterà «La casa di Bernarda Alba» (da «La casa di Bernarda Alba» di F.G. Lorca) e del Liceo Scientifico Statale «T. Fiore» di Terlizzi (Ba) con Pluto (dal «Pluto» di Aristofane), alle 17.30.
Si proseguirà poi il 7 maggio con «Le baccanti» (da «Le baccanti» di Euripide) dell’I.I.S.S «Federico II Stupor Mundi» di Corato (Ba) e con «A sud di Penelope» (da testi vari) dell’I.I.S.S. «L. Da Vinci» di Cassano delle Murge (Ba). Il fine settimana, invece, sarà inaugurato il 9 maggio dall’I.I.S.S. «A. Righi» di Taranto con Jatte e cane (da «Jatte e cane» di E. Scarpetta) e dallo spettacolo del Liceo Classico Statale «Cagnazzi» di Altamura (Ba) con «Antigone» (da «Antigone» di Sofocle). Sabato 10 maggio chiuderanno il Liceo Ginnasio Statale «G. Palmieri» di Lecce con «In guerra» (dal «L’Iliade» di Omero) e «La dignità dei vinti» (da «Le troiane» di Euripide) dell’I.I.S.S. «L. Da Vinci – E. Maiorana» di Mola di Bari (Ba).
«Negli ultimi anni siamo ritornati a utilizzare gli spazi teatrali con spettacoli dal vivo in cui le emozioni sono meno filtrate. Questi momenti sono diventati addirittura più seguiti di quelli televisivi. Il teatro nelle scuole permette ai ragazzi di crescere culturalmente e socialmente, abbattendo il muro della timidezza – ha detto il prof. Vito Masciale, assessore all’Istruzione del Comune di Bitonto -. Siamo fieri di ospitare la prima edizione del festival T.A.S.T.E e, così, dare stimoli culturali ai nostri ragazzi, promuovendo il nostro patrimonio storico-artistico, per formare future, giovani coscienze attraverso la cultura. Cultura che oggi è il volano dell’economia su cui bisogna investire. Bitonto ha i mezzi per farlo».
Il progetto T.A.S.T.E. opera in stretta affinità con la città ospitante e i suoi cittadini, coinvolgendo contemporaneamente due contesti: il settore della formazione, consentendo ai ragazzi di esibirsi sul palco di un teatro storico e di collaborare con registi importanti, e quello della promozione del marketing territoriale. La finalità del festival è infatti quella di diventare con il tempo un format in grado di coinvolgere i ragazzi e i pugliesi tutti. Partendo dal proprio Comune di nascita, infatti, con il tempo, l’associazione Xanthia ha intenzione di estendere la realizzazione del progetto anche agli altri Comuni del territorio barese, e poi pugliese, per sensibilizzare i cittadini a iniziative culturali come questa e promuovere attraverso queste il territorio.
«In qualità di guida turistica ho notato che il turismo scolastico è un settore in grande crescita – ha dichiarato Marina Visotti, consigliere dell’associazione Xanthia -. Bitonto vanta molti beni artistici. Per questo abbiamo creato dei percorsi ad hoc in grado di lasciare impressa nella mente dei ragazzi una traccia emozionale, con l'obiettivo di stimolare nei giovani studenti - attori la consapevolezza del valore aggiunto del proprio territorio regionale, ricco e variegato nelle sue caratteristiche”.
Le richieste di partecipazione al festival arrivate dalle scuole di tutta la regione sono state più di quelle che gli organizzatori si aspettassero. E non è stato facile scegliere le 10 «vincitrici», hanno confessato Cannito e Visotti. I criteri di selezione sono stati dettati dal gusto personale e dal desiderio di offrire una rassegna teatrale variegata. «Abbiamo visto una grande voglia di partecipazione da parte delle scuole. Questa cosa mi ha piacevolmente stupito e, sicuramente, denota il grande bisogno di espressione, sentito dai ragazzi» ha concluso Cannito.

Info: www.tastefestival.it


loading...