Lunedì, 23 Aprile 2018 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Premio letterario Nazionale 'Nicola Zingarelli', svelati i nomi dei premiati speciali 'Non omnia possumus omnes'

Sabato 5 maggio la cerimonia di premiazione a Cerignola

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 05/04/2018 da Redazione

Sono ufficialmente iniziate le fasi di valutazione degli elaborati pervenuti alla X edizione del Premio Letterario Nazionale Nicola Zingarelli il cui tema è ‘Vedere le parole’ ovvero ‘Il linguaggio della comunicazione per raccontare le emozioni’.

Anche quest’anno a confermare il prestigio del Premio sarà la presenza, durante la giornata conclusiva del 5 maggio in programma a Cerignola - città che ha dato i natali a Nicola Zingarelli - di relatori provenienti da diversi ambiti e di rilievo nazionale.

La sessione mattutina, condotta dal presidente del Premio Antonio Daddario, sarà dedicata al tema di questa edizione - ‘Vedere le parole’ - declinato da più relatori in diversi ambiti. Interverranno S.E. Mons. Luigi Renna, l’ accademica ordinaria dell’Accademia della Crusca Giovanna Frosini, il professore in "Sociologia della comunicazione” Michele Mirabella, il regista Matteo Bambini, il presidente di WakeUp Group Giovanni Fabio Mazzocca, il giornalista Natale Labia, lo scrittore nonché direttore artistico del Premio Zingarelli Tommy Dibari e il presidente del Gal Tavoliere Onofrio Giuliano.

Come sempre la cerimonia di premiazione si terrà la sera di sabato 5 maggio al Teatro Mercadante.

In queste ore la giuria presieduta da Giovanna Frosini sta ultimando le votazioni per stabilire i vincitori delle sezioni narrativa edita, poesia inedita (anche per le scuole) e corto-video a tema libero.

Intanto sveliamo quelli delle personalità che saranno insignite del premio speciale “Non Omnia Possumus Omnes” ovvero “Non tutti possiamo tutto”, che sono: l’accademica della Crusca e professore ordinario di Storia della lingua e filologia italiana Giovanna Frosini; il regista teatrale, attore e professore in sociologia della comunicazione Michele Mirabella; il rettore dell’Università degli Studi di Bari Antonio Felice Uricchio;  il giornalista Natale Labia e il soprano Ripalta Bufo.

Durante le passate edizioni il riconoscimento “Non omnia possumus omnes” è stato assegnato a personalità di spicco nel mondo delle arti, tra cui ricordiamo il professor Francesco Sabatini, presidente emerito dell’Accademia della Crusca; Lorenzo Enriques, fondatore dell’associazione per la lettura e presidente della Zanichelli; Riccardo Sgaramella, divulgatore e studioso del dialetto di Cerignola; Gianfranco Labroca, direttore dell’orchestra di fiati di Cerignola e dell’orchestra di fiati “V. Di Savino”; la prof.ssa Nicoletta Maraschio, presidente emerito dell’Accademia della Crusca; Savino Zaba attore, presentatore e conduttore TV.

Un ulteriore riconoscimento quest’anno sarà conferito direttamente dal presidente Antonio Daddario - con una pergamena che ne spiega la motivazione e con il dono del “Dizionario Zingarelli” (Zanichelli editori) - al giornalista Giuseppe Dimiccoli e al regista Matteo Bambini.

Il Premio Letterario Nazionale Nicola Zingarelli è organizzato dall’associazione culturale LiberaMente Aps-Circolo di Cerignola, con la collaborazione dell’Associazione Culturale Motus e il patrocinio del Comune di Cerignola, dell’Accademia della Crusca, dell’Università di Foggia e della Regione Puglia; vanta inoltre la partnership con il Foggia Film Festival e l’agenzia di comunicazione Wake Up di Barletta.



loading...

Speciale Bifest2018 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet