Mercoledì, 20 Settembre 2017 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

'Il filo delle parole', giovedì 7 settembre l'ottavo appuntamento del festival 'Chi legge arriva primo'

Bianca Sorrentino dialogherà con Valeria Patruno all'interno della Casa delle Culture di Bari

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 04/09/2017 da Redazione

Per l'ottavo evento del Festival Letterario delle Periferie Urbane “Chi legge arriva primo”, organizzato dalla casa editrice Stilo con il contributo della SIAE, giovedì 7 settembre alle ore 19.00 presso la Casa delle Culture di Bari (via Barisano da Trani, 15 - quartiere San Paolo), Bianca Sorrentino dialogherà con Valeria Patruno nell'appuntamento dal titolo Il filo delle parole. Laureata in Scienze Politiche, Valeria Patruno svolge attività di cooperazione internazionale da oltre quindici anni. Ha collaborato con agenzie delle Nazioni Unite e alcune Ong. Da alcuni anni si occupa anche di consulenza e formazione per le Pmi. È anche autrice del libro La macchina per cucire, un viaggio nelle periferie del mondo dove i lavoratori non hanno diritti. Le letture saranno a cura di Giulia Sangiorgio.

È quasi una carezza la cura con cui Valeria Patruno tesse l'intreccio dei suoi ricordi, un ricamo che ha i colori dei suoi viaggi nelle periferie dei diritti. Con la precisione dell'ago, l'autrice muove il filo delle parole, le sceglie e ce ne fa dono: "ricuciture" (quelle di chi ha bisogno di portarsi in salvo dopo il trauma dello strappo), "conquiste" (che hanno il sapore ardimentoso della fatica), "disordine" (anch'esso meritevole di racconto) sono quelle che attraversano il lettore. E davvero questo modo tutto suo di cum-patire, di essere in sintonia con il mondo, fino al punto di imparare a percepirsi nel luogo in cui si è chiamati a Essere, ci esorta a porci domande, a scuotere la nostra coscienza, perché il nostro quotidiano viaggiare non sia un semplice fendere l'aria, ma un'instancabile ricerca di senso.

Ambizione del Festival è quella di potenziare i centri della cultura nelle zone periferiche della città facendo leva sull’importanza della lettura nella crescita personale e nel riscatto della comunità. I quartieri periferici di Japigia, Marconi-San Girolamo-Fesca e San Paolo diventano così, da luglio a dicembre, teatro di una lunga serie di eventi che avranno come tema principale il confronto con le altre culture e l’incontro con l’Altro. Musica, intercultura, letteratura, arte ma anche cittadinanza attiva e legalità saranno le parole chiave della rassegna che si compone di venti presentazioni letterarie, tre attività laboratoriali per bambini e ragazzi e otto spettacoli serali, più altre attività di promozione del libro, con un ricco staff di giovani professionisti, autori e artisti under 35.

 



loading...