Martedì, 16 Ottobre 2018 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Online il nuovo 'Film Fund' per il triennio 2018-2020: 10 milioni di euro per finanziare film e documentari

Le opere dovranno avere una soglia minima di lavorazione in Puglia di 6 giornate

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 04/06/2018 da Redazione

È on-line sul sito della Regione Puglia e nella sezione dedicata del sito della Fondazione Apulia Film Commission, il nuovo Film Fund previsto per il triennio 2018-2020, a valere sul Programma operativo regionale Puglia 2014-2020. Per la prima volta il fondo regionale registra una dotazione di 10 milioni di euro, un impegno raddoppiato rispetto alla dotazione finanziaria precedente. Un robusto apporto di risorse economiche, quindi, verso un settore sempre più strategico per la Regione Puglia a sostegno dell’industria cinematografica e audiovisiva pugliese, capace ormai di attirare sempre più produzioni nazionali e, soprattutto, internazionali.

“Investiamo nel cinema, e più in generale in cultura, perché crediamo sia uno strumento qualificante per lo sviluppo economico del nostro territorio – commenta il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano-. Del resto i numeri ci danno ragione. In Puglia arrivano produzioni cinematografiche da tutto il mondo e questo genera opportunità di crescita, lavoro e visibilità davvero importanti. L’aumento dei fondi per la realizzazione dei prodotti audiovisivi in Puglia va proprio in questa direzione”.

“Il film fund è uno degli strumenti più importanti del sistema regionale degli aiuti alle imprese culturali - commenta l’assessore all’Industria Turistica e Culturale, Loredana Capone-. Il cinema rappresenta uno dei settori di maggior talento della Puglia, stimola l’economia turistica della regione portando la bellezza dei luoghi all’attenzione del mondo. Per questa ragione abbiamo voluto raddoppiare la dotazione finanziaria da 5 a 10 milioni di euro. Vogliamo che l’industria dell’audiovisivo trovi in Puglia le condizioni per radicarsi e svilupparsi. E perché ciò accada dobbiamo puntare a rafforzare le imprese locali e a chiudere la filiera investendo su formazione tecnica e postproduzione digitale”.

Particolarmente entusiasta il direttore di Apulia Film Commission, Antonio Parente, che commenta: “Apulia Film Fund è per qualità delle misure individuate nel perimetro delle regole dei fondi europei, quantità di risorse disponibili, 10 milioni, e per l’abbattimento dei tempi burocratici, una misura veramente senza precedenti nel nostro sistema di film financing”.

Nel nuovo Apulia Film Fund, che avrà una dotazione di 10 milioni di euro per il triennio 2018/2020, sono ammessi al fondo tutti i progetti di opere audiovisive di fiction, documentari, short, animazione e format, con una soglia minima di lavorazione in Puglia di 6 giornate (ad eccezione delle categorie format e short, pari a 2 giornate), che abbiano una copertura finanziaria di almeno il 60% del budget (ovvero 40% per la categoria doc e 20% per short). Per tutte le tipologie è previsto un cash rebate pari al 75% delle spese in favore dei lavoratori iscritti alla Production Guide di Apulia Film Commission, anche durante la lavorazione fuori dalla Puglia.

Sarà rimborsata anche parte della spesa di fornitori con residenza fiscale in Puglia: nella misura del 70% nel caso di short, 50% doc e animazione, 30% per fiction e format. Premiate, infine, le coproduzioni internazionali con l’assegnazione di 5 punti, su un totale di 60 necessari per accedere ai finanziamenti. Il contributo massimo previsto è di 1 milione di euro per la categoria fiction, 250 mila per animazione, 100 mila per doc e format, 40 mila per short.

L’attività di ammissibilità è svolta dagli uffici della Regione Puglia – Sezione Economia della Cultura, mentre l’attività di valutazione delle domande è svolta a cadenza bimestrale da una Commissione Tecnica di Valutazione.



loading...

Speciale Bifest2018 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet