Giovedì, 12 Dicembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Strage di Palagiano, forse trovate le armi usate nell'agguato

Il Procuratore distrettuale antimafia di Lecce Cataldo Motta ha imposto il silenzio sulle indagini

Pubblicato in Cronaca il 22/04/2014 da Redazione
Due armi che potrebbero essere state utilizzate dai killer che il 17 marzo scorso hanno ucciso in un agguato, su un raccordo della statale 106 ionica, il detenuto in semilibertà Cosimo Orlando, di 43 anni, la sua compagna Carla Maria Fornari, di 30 anni, e il figlio della donna, Domenico, di due anni e mezzo, sono state trovate nei giorni scorsi in agro di Palagiano. Si tratterebbe, stando ad indiscrezioni, di una pistola e di un fucile ma non ci sono conferme. Il Procuratore distrettuale antimafia di Lecce, Cataldo Motta ha imposto il silenzio sulle indagini.