Domenica, 20 Ottobre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Inchiesta Bcc a Lecce: la Scu nella gestione. Undici persone indagate

L'ipotesi di reato è di estorsione in concorso aggravata da metodo mafioso

Pubblicato in Cronaca il 27/06/2014 da Redazione
Avviso di garanzia per 11 persone nell'ambito di un'inchiesta della Procura su presunte irregolarità nell'ultimo rinnovo del consiglio di amministrazione della Banca di Credito cooperativo di Terra d'Otranto. L'ipotesi di reato è di estorsione in concorso aggravata da metodo mafioso. Tra gli indagati, il presidente della banca, Dino Mazzotta, e due membri del clan Tornese della Sacra corona unita, già condannati per associazione mafiosa. Tra gli indagati ci sono anche il sindaco di Carmiano e il presidente della Banca. Tutto ha inizio la scorsa settimana, quando il sostituto procuratore Carmen Ruggiero aveva dato mandato ai carabinieri del Ros e della Compagnia di Campi di perquisire le sedi della Bcc a caccia di documenti che consentissero di fare luce su presunti illeciti denunciati da alcuni soci.