Lunedì, 18 Giugno 2018 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Crolla il pavimento, i cadaveri di due clochard in una cisterna

La tragedia potrebbe essere accaduta un mese fa. Aperta una inchiesta

Pubblicato in Cronaca il 27/01/2014 da Redazione

Due persone, quasi certamente una coppia di clochard, sono morte precipitando in una cisterna d'acqua piovana dopo il crollo del pavimento di un'abitazione fatiscente in via Taranto a Lecce. La tragedia potrebbe risalire ad almeno un mese fa. 

Si tratta di Veronica Piggini e Riccardo Martina, una coppia di senzatetto che due anni fa scosse l’opinione pubblica minacciando il suicidio se fosse stata spostata dalla sua “postazione”, una tenda nei pressi di Porta Rudiae.

Il ritrovamento è avvenuto in uno stabile diroccato tra il civico 195 e il 205 dell’ultimo tratto di via Taranto, oltre la rotatoria in cui la strada s’incrocia con viale della Repubblica. E' stato il signor Giuseppe, amico dei due e residente in un alloggio attiguo, a dare allarme dopo essere entrato nell'edificio incuriosito dal fatto che aveva visto che si era staccato un cavo che reggeva l'antenna della televisione.

Da una prima ricostruzione sembrerebbe che le due vittime utilizzassero l’alloggio di nascosto accedendovi dal retro.  L'unica certezza che si ha al momento è che la superficie abbia ceduto e fatto precipitare la coppia giù, in un volo di oltre cinque metri. Un’ipotesi che spiegherebbe il ritrovamento del cavo da parte del vicino è che la donna possa essere caduta per prima e che l’uomo abbia provato a usare il cavo per salvarla, finendo egli stesso per cadere all’interno.

Sul posto, in tarda mattinata, s’è recato anche il procuratore Cataldo Motta. Ha confermato il numero di cadaveri e spiegato che “erano ormai saponificati”. Sulle cause del decesso ha detto: “Attenderemo l’esito delle autopsie, non è detto che si possa attribuire al crollo”. La coppia è stata trovata all’interno di un pozzo collegato alle fognature, quindi si può anche pensare a un annegamento, fra le varie ipotesi.

Delicate e complesse le operazioni di recupero. Sul posto è intervenuto un mezzo della ditta specializzata nello spurgo di fognature per liberare la cisterna dai rifiuti e dalle acque reflue e permettere l'intervento dei pompieri. Sul luogo sono intervenuti anche gli agenti di polizia delle volanti, i carabinieri, e gli agenti della polizia locale. Agli uomini della questura sono affidate le indagini.

La procura di Lecce ha aperto un fascicolo d'inchiesta per omicidio colposo a carico di ignoti per la morte dei due senzatetto sprofondati in una cisterna per il crollo del pavimento di un edificio fatiscente nel quale avevano trovato rifugio alla periferia di Lecce. Nei prossimi giorni il pm inquirente, Massimiliano Carducci, affiderà l'incarico per l'autopsia.




loading...

Speciale Bifest2018 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet