Sabato, 18 Agosto 2018 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

In viaggio verso l'Albania i resti del Kater I Rades

Parti della motovedetta della 'strage del venerdì santo' serviranno per la realizzazione di un monumento

Pubblicato in Cronaca Istruzione Sviluppo e Lavoro il 26/06/2014 da Redazione
E' in viaggio in questi giorni e arriverà a Valona (Albania) il 28 giugno prossimo una parte del relitto della Kater I Rades, la motovedetta albanese affondata nel 1997 nel canale d'Otranto nella strage del "venerdì santo" che costò la vita a 84 profughi albanesi. Il processo, chiuso di recente, ha confermato la condanna dei due comandanti delle imbarcazioni entrate in collisione, la Kater I Rades e la corvetta Sibilla della Marina Militare. A Valona, con i resti della nave, sarà realizzato un monumento in memoria dei cittadini scomparsi nel drammatico incidente in mare. La restituzione è stata possibile grazie al recupero dei resti, avvenuto nel 2011, ad opera della Cooperativa brindisina Thalassia. Una volta realizzato il monumento ad Otranto, la parte inferiore della nave, le parti lignee e il motore vennero destinate alla rottamazione e la cooperativa brindisina riuscì anche a recuperare parte dei resti da un centro di autodemolizione di Brindisi accatastandoli in un capannone nel quartiere La Rosa. A Brindisi con alcune parti della nave albanese è stato possibile avviare il progetto per la creazione del museo della Memoria migrante. A Valona saranno destinati il motore e parte dei legni come segno di "ponte civile e culturale tra i due popoli".Il 28 giugno al Teatro Petro Marko di Valona la cerimonia ufficiale alla presenza di autorità italiane e albanesi.

loading...

Speciale Bifest2018 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet