Martedì, 12 Novembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Esplosione Bologna, l'agente eroe pugliese sta bene: dimesso dall'ospedale Bufalini

Riccardo Mucì ha subito alcuni interventi chirurgici a causa delle ustioni riportate. Oggi è stato ricevuto dal questore di Bologna che gli ha rinnovato il proprio plauso e ringraziamento

Pubblicato in Cronaca il 29/08/2018 da Redazione

Ha lasciato il suo letto di ospedale Riccardo Mucì, agente di polizia di origine salentina rimasto ferito nell’esplosione della cisterna di gpl verificatasi lo scorso 6 agosto sull’autostrada A14 nei pressi di Bologna. Il 31enne di Copertino è stato fra i primi ad intervenire facendo allontanare numerosi automobilisti dal luogo dell’esplosione.

Le gravi ustioni che aveva riportato - spiega una nota della Questura - hanno reso necessari due interventi chirurgici, eseguiti dall'equipe del dottor Davide Melandri. Prima di fare rientro a casa per un periodo di convalescenza, Muci oggi è stato ricevuto dal Questore di Bologna Gianfranco Bernabei, che gli ha rinnovato il proprio plauso e ringraziamento. "Io sono Riccardo, sono un poliziotto e ho fatto solo il mio lavoro - aveva detto l'agente Muci pochi giorni dopo l'esplosione - sono sicuro che qualunque altro poliziotto o carabiniere che si fosse trovato in quella situazione avrebbe fatto quel che ho fatto io”.