Domenica, 25 Agosto 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Ritiri spirituali trasformati in orge con minorenni

Nuova inchiesta partita da Messina, dove un prete ha confessato sui social di partecipare a festini hard a base di droga e alcool con minorenni

Pubblicato in Cronaca il 29/04/2015 da Redazione
Nuova inchiesta su un presunto giro di pedofilia tra sacerdoti. Pochi giorni fa un parroco di Taranto era stato a costretto a dimettersi per lo scandalo delle orge tra omosessuali e lo scambio di foto via internet. Questa volta invece l’indagine parte da Messina, dove i carabinieri hanno denunciato un frate siciliano per aver diffuso immagini e racconti espliciti di sesso con minorenni. Gli inquirenti però non si sono fermati in Sicilia, arrivando anche a Taranto e Grottaglie: sono tre i preti che hanno preso parte ad incontro con minori a base di sesso e droga. A denunciare il tutto è stato ancora una volta Andrea Baldon, l’uomo che aveva smascherato il prete tarantino sui social. L’uomo ha chattato su Facebook con il prete siciliano, fingendosi un camionista gay e chiedendo alcuni particolari sulle esperienze passate: il frate avrebbe quindi confidato che “L’ultimo incontro è stato due settimane fa in un appartamento in affitto a Genova, ci hanno raggiunto metà preti di quasi tutta Italia e sti due di Taranto”. Il frate continua ammettendo la presenza di due minorenni durante l’incontro: “si uno l’ho portato io mentre altri due hanno portato due ragazzi, uno ne aveva 18 l’altro appena 17, di Grottaglie, più un prete di Grottaglie”. Poi la descrizione degli incontri: “Con la scusa di un incontro spirituale, invece si fa sesso… se ci stanchiamo paghiamo qualche escort ragazzo, andiamo sul sito che si chiamapianetaescort.com e ci facciamo le cavalcate pazzesche”.

loading...