Martedì, 15 Ottobre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Rifiuti interrati illegalmente e discariche abusive, sequestrata la Vianini

La società fa parte del gruppo Caltagirone

Pubblicato in Cronaca Ambiente il 28/01/2015 da Redazione
I carabinieri del Noe di Bari e della compagnia di Modugno, su disposizione della Procura, hanno sequestrato uno stabilimento industriale di 200mila metri quadri e del valore di 20milioni di euro nella zona di Binetto. L’area è di proprietà della società Vianini Industria Spa che fa parte del gruppo Caltagirone. L’azienda ha operato sino al 2005 nel settore della realizzazione di strutture in cemento, come tubi, piloni e prodotti idraulici. Per la Procura, le indagini avrebbero accertato “gravi irregolarità ambientali”. Nello stabilimento industriale sarebbe stata realizzata - secondo l’accusa - una discarica di rifiuti pericolosi e non, costituiti da quantità rilevanti di amianto, profilati, residui di materiale ferroso e cementizio, legno, fanghi, impasti di vario genere e macchinari da lavoro in stato di deterioramento. Notevoli quantità di rifiuti sono stati rinvenuti interrati e stratificati nell’area.