Martedì, 10 Dicembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

La Standard & Poor's sul processo di Trani: 'Il caso si basa su un'interpretazione errata del nostro ruolo'

Oggi a Bari l'ex ministro dell'Economia Giulio Tremonti per testimoniare

Pubblicato in Cronaca il 24/09/2015 da Redazione
Mentre l’ex ministro dell’Economia Giulio Tremonti è al Tribunale di Trani per testimoniare, la società di rating Standard & Poor’s dirama un comunicato riguardante il processo che la vede coinvolta: “Questo caso si basa su una interpretazione errata del nostro ruolo, che è quello di supportare la trasparenza e la liquidità dei mercati fornendo una opinione indipendente del merito di credito relativo, sulla base delle nostre metodologie pubbliche e trasparenti. Ignora il sistema regolatorio europeo delle agenzie di rating, in cui l'integrità dei nostri processi è attentamente monitorata dalla European Securities & Markets Authority (Esma)".
Tra il maggio 2011 e gennaio 2012, cinque manager dell’agenzia di rating sono accusati di aver fornito intenzionalmente ai mercati finanziari informazioni distorte sull’affidabilità creditizia italiana e sulle strategie governative di risanamento del debito.
Imputati nel processo Deven Sharma, ex presidente mondiale di S&P, Yann Le Pallec, responsabile per l’Europa, e gli analisti del debito sovrano Elien Zhang, Franklin Crawford Gill e Moritz Kraemer.
"Continuiamo a sostenere - prosegue il comunicato - la validità delle nostre azioni di rating sull'Italia prima e durante la crisi dell'Eurozona, e continueremo a difendere le nostre persone da queste accuse completamente infondate".