Giovedì, 18 Ottobre 2018 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Partita da Lecce la 'Carovana Antimafia', arriverà nella Bat il 1° Maggio

Al centro dell'iniziativa lo sfruttamento del lavoro, i beni confiscati e sequestrati e gli amministratori sotto tiro

Pubblicato in Cronaca il 23/04/2014 da Redazione
E' partita ieri da Lecce, e arriverà il 1° maggio a Minervino Murge (Bat), la Carovana Internazionale Antimafie giunta quest'anno alla sua ventesima edizione e organizzata da Arci, Libera, Avviso Pubblico, dai tre sindacati confederali Cgil, Cisl e Uil e dalla Ligue de l'Enseignement, storica associazione francese impegnata sul tema dell'educazione popolare. La manifestazione e' stata presentata a Bari in un bene confiscato di piazza San Pietro nel Borgo antico. La carovana percorrera' tutte le province pugliesi, dalla Capitanata al brindisino, passando dalla terra di Bari, dalla Bat e fino alla provincia di Taranto. Durante il viaggio, ci saranno anche due eventi di rilevanza nazionale, entrambi previsti il 30 aprile. I furgoni visiteranno infatti la 'Dimora dei templari', ex sala ricevimenti confiscata tra Gravina e Altamura in provincia di Bari mentre, in provincia di Foggia, la Carovana partecipera', a San Severo, all'apposizione della prima pietra per la costruzione di un ecovillaggio che punta a riscattare i lavoratori stagionali, in particolare i migranti. Il tema scelto è “I nuovi schiavi”. Per Alessandro Cobianchi, coordinatore nazionale della Carovana e referente regionale di Libera Puglia il senso è quello di dare ''piu' forza a temi come lo sfruttamento del lavoro, i beni confiscati e sequestrati e gli amministratori sotto tiro''.


loading...

Speciale Bifest2018 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet