Venerdì, 15 Novembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Taranto, vendevano pc online senza pagare l'Iva: Gdf sequestra beni per 20 milioni di euro

I tre amministratori dell'impresa, dichiarata fallita nel 2017, dovranno rispondere di omessa dichiarazione e di occultamento o distruzione di scritture contabili

Pubblicato in Cronaca il 20/09/2019 da Redazione

I militari della 2a Compagnia di Taranto hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo  di beni mobili, immobili, disponibilità finanziarie e quote di capitale sociale per oltre 20 milioni di euro, nei confronti di tre persone, amministratori di fatto e di diritto di un’impresa tarantina, dichiarata fallita nel 2017, operante nel settore del commercio all’ingrosso di computer e software. In particolare, dalle investigazioni eseguite è emerso che la società si approvvigionava di merci in esenzione di Iva da destinare a paesi extra Ue; in realtà i prodotti venivano venduti online e sottocosto ad operatori italiani.

Inoltre, la ditta ha omesso la tenuta e la conservazione delle documentazioni contabili obbligatorie ai fini delle imposte dirette e dell'Iva, nonché la presentazione delle prescritte dichiarazioni tributarie per le varie annualità. I tre amministratori dovranno rispondere di omessa dichiarazione e di occultamento o distruzione di scritture contabili. L'ammontare complessivo dei beni sequestrati è pari al totale delle imposte evase.