Sabato, 18 Novembre 2017 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Tap offre 40mila euro per comprare il silenzio di una associazione salentina. La società smentisce. Emiliano: 'Provo ribrezzo'

L'azienda ha dichiarato di non agire tramite emissari dopo la denuncia di 'Nuove Speranze'. Il governatore pugliese all'attacco: 'Non è la prima volta'

Pubblicato in Cronaca il 17/08/2017 da Redazione

“Provo davvero ribrezzo per questi metodi. E non è neppure la prima volta”. Così il governatore della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha commentato la notizia diffusa da una testata salentina secondo la quale un emissario di Tap avrebbe provato a comprare “silenzio e consenso” offrendo 40mila euro ad una associazione di Calimera. A lanciare l'accusa è stata l'associazione 'Nuove speranze', secondo cui un uomo vicino alla società, "facendo leva sul bisogno di denaro", avrebbe proposto un finanziamento di 40mila euro "in cambio di complicità, silenzio e omertà". Tap respinge ogni accusa e sottolinea di non agire "tramite emissari, ma in modo trasparente a sostegno delle associazioni no profit" e invita "chiunque venisse contattato da sedicenti 'emissari' di Tap a segnalarli" per procedere alla denuncia.

“Credono che un po' di soldi servano a comprare i pugliesi – attacca Emiliano -. Basterebbe solo questo per rifiutare la loro presenza nella nostra Regione. Ma dobbiamo combattere in modo razionale dimostrando che gli errori progettuali che hanno scatenato questo assurdo conflitto, possono essere corretti evitando l'approdo a San Foca. La battaglia tecnica e progettuale della Regione Puglia continua senza soste”.  



loading...