Mercoledì, 13 Dicembre 2017 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Caporalato, schiavizzarono migranti nelle campagne del Salento: 15 condanne

Si tratta di quattro imprenditori e nove caporali africani

Pubblicato in Cronaca il 13/07/2017 da Redazione

Quindici persone sono state condannate a pene comprese tra i tre e gli 11 anni di reclusione per aver ridotto in schiavitù i braccianti agricoli nei campi del Salento. Si tratta di quattro imprenditori e nove caporali africani. La sentenza di primo grado del processo chiamato "Sabr" viene emessa dopo l'operazione anticaporalato che nel 2012 portò nel Salento all'arresto da parte dei carabinieri del Ros di imprenditori capi squadra e "caporali" di nazionalità straniera.
Il processo si è svolto nell'aula bunker del carcere di Borgo San Nicola. Il sostituto procuratore Elsa Valeria Mignone aveva chiesto una condanna complessiva di 170 anni di carcere. Il reato di riduzione in schiavitù era stato ritenuto di non sussistere dal Tribunale del Riesame.



loading...