Domenica, 9 Dicembre 2018 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Omicidio Noemi Durini, il killer sarebbe in grado di intendere e volere

E' quanto emerge dalla perizia effettuata da Alessandra Zafferano e Maria Grazia Felline. Incidente probatorio fissato per l'8 febbraio

Pubblicato in Cronaca il 13/01/2018 da Redazione

Sarebbe stato in grado di intendere e volere il giovane che il 3 settembre scorso uccise Noemi Durini, 16enne di Specchia (Lecce). È quanto dimostra la perizia psichiatrica disposta sull’ex fidanzato della vittima e effettuata da Alessandra Zafferano e Maria Grazia Felline. L’udienza per l’ascolto dei periti e l’incidente probatorio è fissata per l’8 febbraio.

Il giovane è accusato di omicidio volontario aggravato dalla premeditazione, dai motivi abietti e futili e dalla crudeltà, soppressione di cadavere, e porto di oggetti atti a offendere. 



loading...

Speciale Bifest2018 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet