"> " />
Venerdì, 6 Dicembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Donna uccisa nella sua abitazione. E' stata strangolata e incappucciata

Alla periferia di Bari si è consumato un barbaro omicidio. 

Il marito: "Peggio di un film horror"

Pubblicato in Cronaca il 11/11/2013 da s.f.

Era nuda ed incappucciata la donna strangolata oggi a Bari nella sua abitazione del complesso “Uliveto” alla periferia di Bari, nel quartiere Torre a Mare. Si chiamava Caterina Susca, aveva 60 anni.

I poliziotti l’hanno trovata sul pavimento dell’ingresso, con la testa ricoperta con una busta di plastica, il cranio fracassato ed i pantaloni semi abbassati. Quando sono arrivati sul posto la porta d’ingresso dell’abitazione era socchiusa con le chiavi ancora infilate dall’esterno nella serratura. Potrebbe essere stata aggredita mentre rientrava a casa.

Alcuni vicini di casa avrebbero visto un uomo scappare dall'abitazione. La donna viveva in una villetta a schiera a due piani. L'allarme è stato dato attorno alle 13.30. Gli investigatori stanno esaminando i filmati delle telecamere di sorveglianza della zona e pare abbiano individuato anche l’aggressore ripreso mentre fuggiva. Non si esclude nessuna ipotesi, compresa quella della rapina finita male.

Il marito della vittima è sotto choc. “Non avrei mai immaginato di vedere questo spettacolo. Peggio di un film horror”, ha detto ai giornalisti.