Venerdì, 20 Ottobre 2017 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Venezuela, rilasciato il giornalista Roberto Di Matteo. La gioia del padre: 'E' libero e porterà a termine il reportage' (VIDEO)

Il 37enne originario di Sannicandro di Bari è stato trattenuto nel carcere di Tocoron per 24 ore. La mamma: 'L'importante è che ora sta bene'

Pubblicato in Cronaca il 09/10/2017 da Giuseppe Bellino
Il documento rilasciato dalle autorità venezuelane a Roberto Di Matteo dopo il rilascio

“Roberto è completamente libero sul territorio venezuelano e continuerà a lavorare per portare a termine il suo reportage”. Parola di Antonio Di Matteo, papà di Roberto, il giornalista barese arrestato in Venezuela insieme ad altri due colleghi mentre stava conducendo un’inchiesta nel carcere di Tocoron, nello stato di Aragua.

Di Matteo è stato trattenuto per 24 ore con l’accusa di avere introdotto senza autorizzazione nel carcere delle strumentazioni per girare video e registrare audio. “Lo abbiamo sentito poche ore fa – spiega il papà di Roberto, visibilmente commosso -, ci ha contattato con una videochiamata intorno alle quattro del mattino. Ci ha rassicurato e ha detto che sta bene, è stato completamente scagionato dalle accuse rivolte nei suoi confronti. Siamo davvero soddisfatti”.

Roberto però, dopo essere stato rilasciato per “incoerenza degli atti e delle testimonianze prodotte” come si può leggere nel documento inviato a suo padre via Facebook, non ha intenzione di lasciare il lavoro a metà: “Non rilascerà dichiarazioni – continua Antonio Di Matteo -, ma ci ha comunicato che continuerà a lavorare in Venezuela per portare a termine il suo reportage. Durante la conversazione mi ha detto che vuole difendere il suo lavoro e la libertà di stampa”.

La famiglia di Roberto è rimasta in contatto con le istituzioni durante le 24 ore precedenti al rilascio: “Siamo stati contattati dalla Farnesina – prosegue papà Antonio -, ringrazio la Federazione Nazionale della Stampa e le redazioni del Giornale e de ‘Gli occhi della guerra’ che ci hanno sempre aggiornato sulla situazione”.

Gioia e commozione anche per la madre di Roberto: “Ho cercato di capire se fosse in casa – spiega -, poi mi sono assicurata che sul suo viso non ci fossero ferite. L’unica cosa che conta è che adesso sta bene”.

Intanto, dopo essere stato rilasciato, Roberto ha espresso la sua gioia sui social network postando uno stato con l’hashtag #LIBERTADPLENA: “Presto novità – aggiunge il reporter originario di Sannicandro -. Io e Filippo (Rossi, ndr) stiamo bene ma abbiamo deciso di non rilasciare dichiarazioni per il momento. Stay tuned”.



loading...