Giovedì, 21 Novembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Ilva: Acciaierie subiranno un calo di produzione, 445 operai sottoposti a contratti di solidarietà

La riapertura di reparti come il Tubificio 1 e il treno nastri 1 porterà invece al rientro di alcuni lavoratori

Pubblicato in Cronaca il 01/10/2015 da Redazione
La produzione dell’Ilva di Taranto sarà ridotta in base alle esigenze di produzione. Alcune fonti aziendali hanno diffuso la notizia dopo che nei giorni scorsi era circolata la voce di un possibile stop dell’Acciaieria 1, riavviata poco tempo fa dopo alcuni lavori di manutenzione. L’impianto resterà però in funzione in maniera ridotta, accompagnato dall’Acciaieria 2. La riduzione delle colate nelle Acciaierie porterà l’azienda a sottoporre a contratti di solidarietà 445 operai, mentre lo stop degli impianti di Decapaggio 2 e Decatreno comporterà l’esubero di 48 unità lavorative per qualche giorno. Rientreranno nello stabilimento alcuni operai del treno lamiere, del tubificio 1, del Treno nastri 1 e del laboratorio ex Ilt.Probabile che un numero di operai sia sottoposto a contratti di solidarietà. L’Ilva chiuderà la produzione annuale sui 5 milioni di tonnellate di ghisa.