Martedì, 24 Ottobre 2017 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Il mare più pulito della Puglia è in Salento: batteri assenti in nove marine di Melendugno

È quanto emerge dal monitoraggio sulla presenza di Escherichia coli ed Enterococchi intestinali pubblicati da Arpa Puglia

Pubblicato in Ambiente il 24/05/2017 da Redazione

Le acque del Salento tra le più pulite della Puglia. È quanto emerge dai dati  analitici del monitoraggio mensile che riguarda la presenza dei batteri Escherichia coli ed Enterococchi intestinali pubblicati da Arpa Puglia.  Batteri per la cui concentrazione è previsto un limite massimo oltre il quale è vietata la balneazione.

Il mese di aprile 2017, come riportato da Salute Salento, ha consegnato ai tecnici di Arpa Lecce il mare più pulito di tutta la Puglia. Il decreto Ministeriale 30/3/2010 fissa in 500 UFC/100ml il limite massimo per l’ Escherichia coli (una volta si chiamavano colibatteri fecali).

Vuol dire che per consentire la balneazione, in un cubetto di acqua di mare di 10 centimetri di lato, non devono esserci più di 500 UFC (unità formanti colonia) che è l’unità di misura della concentrazione batterica utilizzata nelle analisi delle acque. Mentre per gli Enterococchi intestinali le UFC non devono essere più di 200.

Nei 139 punti di prelievo lungo la costa leccese, da Casalabate a Punta Prosciutto, compresi gli scarichi a mare di canali e depuratori, il valore più alto di Escherichia coli, pari a 6  è stato rilevato a Punta Macolone, in corrispondenza dello scarico ex Ittica di Ugento. La massima concentrazione di Enterococchi intestinali invece è risultata pari a 2 soli batteri, rilevati in appena 13 punti di prelievo.

Fra i 23 comuni costieri della provincia di Lecce, le acque più incontaminate di aprile sono quelle delle  9 marine di Melendugno dove la presenza dei due batteri è pari zero. 



loading...