Mercoledì, 22 Novembre 2017 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Taranto, tartaruga uccisa e gettata in mare: al via le indagini per risalire al responsabile

Una pattuglia dell'Arpec Puglia ha ritrovato l'esemplare che era stato liberato nel Parco Cimino

Pubblicato in Ambiente il 23/10/2017 da Redazione

Una tartaruga marina Caretta Caretta è stata uccisa e gettata in mare legata ad un grosso sasso nel Mar Piccolo di Taranto. L’episodio è stato segnalato da una pattuglia dell’associazione Arpec Puglia, che ha avvisato i volontari del Wwf di Taranto. La Asl ha contattato il magistrato di turno che ha disposto l’avvio di indagini approfondite per individuare l’autore del gesto. L’esemplare era stato curato dal Wwf di Policoro e liberato nel Parco Cimino.

"Il Wwf che con il suo ufficio legale – si legge in una nota - ha già avviato tutti gli approfondimenti per valutare una eventuale costituzione di parte civile contro chi si è macchiato di questo orribile crimine di natura chiede alle autorità competenti di fare piena luce su quanto accaduto individuando al più presto l’autore di questo gesto raccapricciante".

 

“Sono indignato – dichiara Rocco De Franchi, assessore all’ambiente di Taranto -. I criminali che uccidono specie protette calpestano un pezzo meraviglioso di creato e il lavoro e l’abnegazione di chi controlla, presidia e custodisce il nostro patrimonio. Non staremo a guardare, continueremo a presidiare e a lottare accanto al WWF perché la bellezza prevalga”.



loading...