Domenica, 19 Novembre 2017 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari, porta a porta al quartiere S. Spirito: a tre settimane dall'avvio del servizio raggiunto il 75,24% di differenziata (VIDEO)

Pietro Petruzzelli, assessore all'Ambiente: 'I meriti del risultato sono dei cittadini e degli operatori Amiu'

Pubblicato in Ambiente il 14/07/2017 da Alessandra Rizzi

A tre settimane dall’introduzione nel quartiere Santo Spirito del sistema di raccolta porta a porta si iniziano a fare a primi bilanci e oggi, nel corso di una conferenza stampa, l’assessore all’Ambiente del Comune di Bari Pietro Petruzzelli ha presentato i risultati raggiunti con il nuovo sistema. “Oggi è un giorno di festa perché in sole tre settimane dalla sua introduzione, nel mese di luglio abbiamo raggiunto una percentuale di raccolta differenziata pari al 75,24%. Considerando che nello stesso periodo dell’anno scorso il dato era del 31%, i motivi del mio orgoglio e della mia felicità oggi sono facilmente comprensibili”- ha dichiarato l’assessore.

 

Effettivamente i dati presentati parlano chiaro. Per quanto riguarda carta e cartone la percentuale è rimasta pressoché immutata (8%), in linea con la tendenza già particolarmente positiva dell’intera città, per il vetro si è passato dal 3,5% al 11,5%, per plastica e metalli dal 3,5% al 12% ma il vero boom è soprattutto per l’organico con una percentuale che passa dal 7,5% al 34,7%.

 

“Questo straordinario successo va ascritto soprattutto ai cittadini di Santo Spirito che da subito hanno capito la portata del cambiamento, l’hanno accettato e hanno collaborato in maniera esemplare. Il quartiere poi si presta particolarmente a questo tipo di raccolta perché non c’è molta densità abitativa, ci sono ampi spazi condominiali e soprattutto è molto sentito un senso di appartenenza ad una comunità.  Ma una cosa è certa, nessuno ci chiede di tornare indietro al vecchio sistema di raccolta, anzi. Tutti hanno ormai perfettamente compreso che un quartiere senza cassonetti- e in prospettiva una città- è più pulito e più bello. Ma un plauso- conclude l’assessore- va anche agli operatori dell’Amiu Puglia per l’efficienza che stanno dimostrando nello svolgimento del nuovo servizio che ha modalità e tempi del tutto differenti a quelli a cui erano abituati”.

 

Le sanzioni sono ancora rimandate di qualche tempo- a eccezione per chi abbandona bustoni di rifiuti per strada o nei casi di migrazione di rifiuti- ma l’azione di sensibilizzazione, con incontri, momenti di discussione e confronto, sia con i cittadini sia con gli operatori commerciali, continua. E si arricchisce di una novità: gli operatori dell’Amiu infatti applicheranno degli adesivi di avvertimento di diverso colore che segnalano agli utenti il livello di correttezza della differenziazione dei rifiuti: verde per coloro che effettuano correttamente la raccolta, giallo che indica il mancato ritiro della frazione nei confronti di coloro che hanno sbagliato il giorno di conferimento e rosso, infine, per coloro che sbagliano nel differenziare i rifiuti.

 

Sulla scia di quanto realizzato a Santo Spirito, il prossimo passo è partire con la raccolta porta a porta a Palese, nel territorio compreso tra via Titolo/via Capitaneo e Lama Balice e tra i binari e il mare. Si inizia il 28 luglio e ad oggi sono già state distribuite l’80% delle pattumelle sia per le utenze domestiche sia per gli esercizi commerciali.

 

L’azione di sensibilizzazione però non si ferma ai quartieri coinvolti nel nuovo sistema di raccolta ma è partita una campagna di informazione e sensibilizzazione nell’intera città.

“A breve, insieme al CONAI e ai consorzi delle altre filiere- annuncia Petruzzelli- presenteremo un piano complessivo di animazione territoriale per sensibilizzare i cittadini in occasione degli eventi culturali e sportivi in programma sul territorio cittadino e nei principali luoghi di ritrovo, perché siamo convinti che il porta a porta sia la strada giusta per una città più accogliente e pulita”.

 



loading...