Martedì, 21 Novembre 2017 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Ambiente, la lettera dei Genitori tarantini al ministro De Vincenti: 'Le sue affermazioni offendono la nostra comunità'

Il comitato invita il ministro a Taranto: 'Venga a spiegare punto per punto perché ritiene tale questo piano ambientale'

Pubblicato in Ambiente il 12/09/2017 da Redazione

“Ministro De Vincenti, le sue affermazioni sul piano ambientale presentato dalla cordata Arcelor Mittal Marcegaglia per l'Ilva non solo offende ancora una volta la comunità tarantina, ma sembra voler deridere, ridimensionare, addirittura annullare le osservazioni del tutto negative di Enti civici, Arpa Puglia, Ordini professionali, Sindacati, Associazioni, Rappresentanze politiche”.

Comincia così la lettera scritta dal comitato ‘genitori tarantini’ e indirizzata a Claudio De Vincenti, ministro per la Coesione territoriale e il Mezzogiorno.

“Lei – continua la nota - noto in tempi non così lontani per la sua "sensibilità", per la sua ‘attenzione alla salute pubblica’, sembra affannosamente impegnato, alla pari dei suoi predecessori, a garantire il funzionamento di un'industria altamente nociva per la stessa salute pubblica, conducendo i tarantini tutti verso il baratro, pronto ad assestare il definitivo spintone che li faccia precipitare, risolvendo i problemi più grossi di questa nazione.

Non le interessa la conta dei malati, dei morti; non le interessano le percentuali di disoccupazione galoppanti, no. Come Ministro del Mezzogiorno vuole forse interessarsi del Mezzogiorno? Non esiste! Non in Italia”.

“Crediamo sia un nostro diritto – conclude la lettera - ascoltare le sue argomentazioni. Venga, quindi, a Taranto, venga a spiegare ai tarantini, punto per punto, perché ritiene tale questo piano ambientale. Venga a farlo all'aperto, nel quartiere Tamburi, magari durante un Wind day. La ascolteremo con le orecchie aperte e le mascherine per proteggere le vie respiratorie.  Tuttavia, vorremmo prendere il buono che intravvediamo nella sua affermazione”.



loading...